Narrative Exposure Therapy (NET)

NARRATIVE EXPOSURE THERAPY for CHILDREN – KIDNET
NARRATIVE EXPOSURE THERAPY for FORENSIC OFFENDER REHABILITATION – FORNET

La Narrative Exposure Therapy (NET) è un trattamento breve evidence-based della durata di 8-10 incontri per la cura dei disturbi trauma-correlati. La NET si basa sulla teoria della rappresentazione duplice dei ricordi traumatici (Elbert & Schauer, 2002), con un focus sulla concettualizzazione di elementi che sono associati al network della paura di matrice sensoriale, affettiva e cognitiva. Tali associazioni dovrebbero facilitare l’elaborazione delle memorie traumatiche nella cornice della vita dell’individuo.

Originalmente la NET è stata creata per curare vittime della violenza organizzata e rifugiati di guerra, ma durante gli ultimi anni, questo approccio è stato utilizzato sempre più spesso con sopravvissuti di abuso infantile, con donne che hanno subito violenza domestica e con altre vittime di traumi interpersonali. A differenze di altri approcci terapeutici che usano l’esposizione, la NET non si limita sull’esplorazione di uno o di pochi traumi centrali, ma cerca di elaborare tutte le esperienze traumatiche di una persona nel contesto della sua storia di vita. Questo è particolarmente importante per persone con traumi ripetitivi o cronici che coinvolgono lunghi periodi della loro vita.

L’efficacia della NET e modelli di successivo sviluppo è stata dimostrata in vari studi controllati e randomizzati, paragonandola anche ad altri approcci terapeutici. In sintesi, i risultati finora raccolti dimostrano che la NET e KIDNET sono particolarmente efficaci nella riduzione dei sintomi del disturbo postraumatico da stress e della depressione. Inoltre, indagini preliminari suggeriscono che la NET può essere utilizzata con successo nel trattamento di pazienti traumatizzati con il disturbo borderline di personalità.